Svadhisthana : il secondo chakra

secondo-chakra-svadhishthana-150x150

 

Buongiorno anime in cammino <3
Oggi vorrei parlarvi del secondo Chakra detto Svadhisthana .
Il secondo chakra  (Svashishtana) localizzato nel plesso sacrale, sopra e dietro gli organi genitali. A livello fisico è correlato con: gli organi genitali e le gonadi; la lingua e la funzione gustativa; i reni; l’intestino crasso; tutti i fluidi del corpo e quindi la linfa, il liquido interstiziale e il plasma; le ghiandole linfatiche; la quinta vertebra lombare; l’area sotto ombelicale; la parte anteriore delle gambe. Presiede alle funzioni connesse con la sessualità e la riproduzione, purificazione ed eliminazione dei liquidi corporei e all’assorbimento energetico. Ego L’Ego si definisce identificandosi con l’altro che funziona da specchio. Movimento della coscienza verso l’esterno … socializzazione.
Elemento:Fluidi;
caratteristica dominante:la dinamica ‘contrazione – espansione’ o ‘pulsazione’.
Colore Predominante: Arancione complementare Blu (www.mauriziomorelliyoga.com)
È il colore della comunicazione e porta con sé vibrazioni di gioia e saggezza. Sotto l’influsso di questo colore le emozioni e i sentimenti si fanno più intensi. Tra tutte le vibrazioni cromatiche è la più adatta nei momenti cupi perché aiuta la purificazione a tutti i livelli ed è capace di trasmettere serenità ed entusiasmo. Ha funzioni espellenti, nel senso che favorisce il passaggio di sudore, urina e feci ed è in grado di favorire la comunicazione sessuale e la procreazione, l’ottimismo, la tolleranza e le disposizioni all’ospitalità e alla vita familiare. Rinforza anche l’auto stima e l’accettazione di sé, l’auto motivazione e il coraggio. In negativo si associa al fanatismo e ai comportamenti antisociali, ai complessi di superiorità e alle difficoltà nel prendere decisioni e nell’agire. Nutrimento Acqua, liquidi.
Funzione e caratteristiche del Chakra: I sogni e i miti dell’umanità risiedono in questo Chakra e sono manifestazione della sua energia. La vita, che nelle acque si è formata e da cui è emersa, mantiene una memoria e una nostalgia che crea una forte pulsione verso l’indistinto e l’auto annullamento. La polarizzazione e quindi il continuo susseguirsi di contrazione ed espansione è la caratteristica dominante dell’energia di questo Chakra, che è simboleggiato da una luna ascendente inserita in un cerchio a sottolineare il dominio sull’elemento acqua e la spinta alla crescita e all’espansione. Il pianeta terra e il corpo umano sono composti per circa tre quarti di acqua e il ciclo delle acque regola tutte le manifestazioni della vita. Così le funzioni dello Svadhisthana sono quelle di regolare questo ciclo e quindi la pulsazione vitale, la conoscenza istintiva, le relazioni primarie con gli altri, l’ambiente, il tempo e lo spazio e soprattutto la riproduzione. Con il risvegliarsi di questo Chakra l’Ego emerge dall’indistinto oceano primordiale della vita, e per la prima volta si avverte l’imperioso bisogno di riconoscersi, di capire chi veramente si è, di definirsi. Questo compito faticoso e talvolta doloroso è costantemente accompagnato dal desiderio di annullamento e passa inevitabilmente attraverso il riconoscimento dell’altro che, a livello di questo Chakra, è tutto ciò che sta fuori di noi, non solo gli altri esseri umani ma la natura tutta. L’energia di Svadhisthana è al tempo stesso separazione e desiderio di fusione, ricerca dell’altro per capire e completare se stessi e pulsione ad inglobarlo o ad esserne inglobati. Le manifestazioni più caratteristiche sono emozione, empatia, vitalità fisica e insopprimibile impulso al movimento ritmato, desiderio di fusione e di continuazione e quindi sessualità e riproduzione, bisogno di contatto fisico e di relazioni, espansione di sè attraverso la fantasia e la creatività.
Caratteristiche dei soggetti focalizzati in Svadhisthana Chakra: Sono soggetti dotati di una grandissima vitalità, sempre in movimento, sempre a caccia di nuove emozioni, di luoghi da vedere, persone da conoscere, esperienze intense. Sono spesso o molto felici o molto infelici, perfettamente a loro agio in entrambe le dimensioni purché le emozioni siano forti. Amano la comunicazione diretta, si esprimono con una gestualità molto teatrale e possibilmente attraverso il contatto fisico, sono istintivi e capaci di una grande empatia, amano ogni forma di movimento e il contatto con la natura, sono quasi sempre innamorati o sofferenti per amore, amano con sincerità e passione ma si sentono limitati dalle relazioni esclusive. Le sfumature hanno poco spazio nella vita di questi soggetti che passano continuamente da un polo all’altro, piacere dolore, attrazione repulsione, soddisfazione insoddisfazione, vita morte e così di seguito. A questo livello di energia l’altro da sé è assolutamente indispensabile per avere un punto di riferimento con il quale rapportarsi, proprio come il marinaio interpreta il profilo di una montagna o di un golfo per stabilire la propria posizione. Questo impulso ha sempre spinto gli esseri umani a riconoscersi non solo nei propri simili ma anche in specifici aspetti del mondo naturale (animale totem, identificazione con fenomeni naturali, manifestazioni della natura). Un’altra caratteristica interessante dei soggetti focalizzati in questo Chakra è una certa difficoltà a percepire i propri confini, distinguere ciò che è interno da ciò che è esterno, e il confondere le proprie emozioni con le sensazioni fisiologiche. Chakra in stato di leggerezza (SattvIco): quando Sattva illumina l’energia di questo centro si ha una grande vitalità, un’energia e un’allegria contagiose e si è in grado di generare nuove forme. La capacità di comprendere gli stati d’animo altrui è arricchita da uno spirito creativo e completamente privo di formalismi. L’amicizia e la fede non sono vuote parole ma sentimenti percepiti a livello cellulare. Si manifesta anche una grande capacità di rapportasi con il mondo animale e vegetale. Chakra in stato dinamico (Rajasico): l’energia Rajas aumenta gli aspetti di desiderio e volontà di possedere gli altri che sono propri dell’energia di Svadhisthana. Questo porta a manifestazioni quali ira, intensa passionalità, gelosia, frustrazione, incapacità a decidere e agire, blocchi emotivi o pulsioni irrefrenabili. In aspetto positivo anche una grande creatività, un grande bisogno ma anche una grande capacità di armonia e ritmo (di breve durata) e una buona capacità di adattamento.
Chakra in stato di pesantezza (Tamasico): l’oscurante qualità Tamas porta a vivere l’energia del secondo Chakra in modo estremamente passivo e distruttivo. Il soggetto si troverà sempre coinvolto in disastrose storie sentimentali, sarà inconcludente, incapace di scegliere e prendere decisioni. Avrà una spiccata attitudine alla lamentela e a sentirsi una impotente vittima delle circostanze, con forti tendenze all’auto – annullamento. Disturbi psicofisici originati in Svadhisthana: Appetito scarso e disturbi dell’alimentazione, capelli (fragilità e caduta), cistite, cellulite, colite spastica, crampo, disfunzioni sessuali in genere, edema di origine linfatica e renale, emotività eccessiva e sbalzi di umore, ernia del disco, fibroma, flebite, isteria, lombaggine, disturbi del mestruo, odori (percezioni parossistiche), orchite, ovaie (cisti e infiammazioni), piangere sospirare e urinare spesso, testicoli doloranti, varicocele e vene varicose, difficoltà a relazionarsi con l’altro sesso, gelosia maniacale, creatività scarsa o nulla, blocco delle emozioni, emotività eccessiva, difficoltà di socializzazione, incapacità a scegliere, narcisismo, tossicomanie di ogni genere.
Affermazione di riequilibrio: La mia vitalità e le mie emozioni scorrono liberamente, arrecando gioia e salute.
Esercizi consigliati:
Posizioni: Elefante con i piedi incrociati, Inchino, Gatto + variazione, Locusta, Ponte, Torsione laterale, Ostrica. è consigliata la pratica della respirazione addominale . Visualizzare il colore arancione per alcuni minuti ogni giorno. Coltivare generosità e umiltà, che sono le qualità dell’acqua. Camminare e ballare. Desiderio Forza operante Ghiandole endocrine Organo di percezione Sistema nervoso Qualità Senso predominante Stato mentale negativo Stato mentale positivo Simboli Indicazioni riassuntive creatività, contatto, moltiplicazione attrazione degli opposti gonadi lingua plesso sacrale ritmo, armonia gusto lussuria temperanza luna ascendente, mezza luna, la luna, l’acqua e i mondi e le creature acquatiche, la vegetazione, la germinazione, lo scorrere e il nuotare, lo specchio, i cicli stagionali. Sogni acqua, sorgenti, liquidi, pioggia, pesci, serpenti, paludi, fango, mare, laghi, fiumi, stagni, pozzanghere, nuotare, galleggiare, gustare, fare l’amore, affogare, figure o visi che attraggono o creano repulsione, fiori che sbocciano o seccano.

(Fonte: “I 7 Chakra evolutivi e l’arte di armonizzare le vibrazioni vitali” di Maurizio Morelli)
SE volete saperne di più sui 7 chakra vi consiglio di leggere “Il libro dei chakra” acquistabile direttamente da questo link: http://www.camminospirituale.com/il-libro-dei-chakra-ebook/

Namastè anime belle

Questa voce è stata pubblicata in chakra, ebook e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *