Olio essenziale di Sandalo: primo Chakra

 

Buongiorno anime in cammino,
In questa nuova sezione dedicata agli oli essenziali oggi vorrei iniziare a parlarvi del loro uso per aiutare i Chakra ad equilibrarsi in quanto vi è una armonia vibrazionale tra Chakra e oli essenziali.
Il mio percorso legato allo sciamanesimo mi sta avvicinando a questo meraviglioso mondo che in questa nuova parte del blog voglio condividere con voi. La natura può esserti veramente utile ad equilibrare le tue energie, ma ricorda che il lavoro su di se è indispensabile.

Nel blog tempo fa parlai del primo Chakra, ti lascio il Link:http://www.camminospirituale.com/il-primo-chakra-il-chakra-della-radice-muladhara/

Agendo sul primo Chakra, l’Olio essenziale di sandalo trasforma l’energia sessuale elevandola sul piano spirituale. Aiuta a calmare la violenza e l’aggressività e libera l’energia sessuale bloccata. Agisce dando equilibrio a sessualità e spirito, non è quindi un afrodisiaco diretto poichè agisce soprattutto nel campo dell’interiorità e , quindi della meditazione. Per tale motivo spesso viene utilizzato nel tantra yoga per trasformare le energie legate alla sessualità. Aiuta a risvegliare la kundalini.
L’olio essenziale di Sandalo aiuta a collegare il primo Chakra al Settimo Chakra.
L’Olio essenziale di sandalo è indicato contro l’insonnia, riduce lo stress e calma la mente per tale motivo viene usato molto nelle pratiche meditative o dagli operatori nelle sessioni di guarigione olistica.
L’Olio essenziale di sandalo ha effetti benefici anche sul corpo in quanto ha in sè un’azione antisettica. E’ un antibatterico indicato per le vie urinarie e respiratorie, indicato per la cistite, mal di gola  e laringite. Ha effetti benefici anche a livello cutaneo ( acne).
Come si usa l’olio essenziale di sandalo?
Impacchi: diluire 10 gocce di olio essenziale di sandalo in 200 ml di acqua distillata o bollita , mi raccomando prima di usarla attendere che si raffreddi !.
Usare la garza per fare impacchi sulla zona in cui è presente l’acne. Continuare per un quarto d’ora. Ripetere una volta al giorno fin quando ritieni necessario.

Semicupio: si attua per la cistite. Preparare l’acqua fino a coprire tutto il bacino. Aggiungere 12-15 gocce di olio essenziale di sandalo e resta in acqua per almeno 15 minuti. Ripetere due volte al giorno fino a quando ritieni opportuno.

Diffusione ambientale: 1 gc per ogni mq di ambiente in cui si diffonde utilizzando un diffusore per oli essenziale.

Summifugi:fai bollire dell’acqua in un pentolino , toglila dal fuoco e aggiungi  5-8 gocce di olio essenziale di sandalo, copri il capo con un asciugamano e inala in caso di tosse o influenza.

Controindicazioni dell’olio essenziale di sandalo:

  • L’olio essenziale di sandalo non irrita, no da sensibilizzazione e non è tossico;
  • Sconsigliato in caso di patologie renali gravi;
  • Non usarlo per più di 6 settimane;
  • Controindicato in gravidanza e allattamento.

Vi consiglio l’Olio essenziale Naissance puro al 100%, bottiglietta di 5 ml che puoi trovare cliccando questo link:  http://amzn.to/2x3tgvP
Se ti serve il diffusore per ambienti lo trovi a questo link: http://amzn.to/2fnezw4

Seguici sulla nostra pagina Facebook:https://www.facebook.com/oliessenzialibio/

Se desideri fare un lavoro energetico mirato al primo chakra, scrivimi per info: elisasilviacoda@libero.it

Questa voce è stata pubblicata in chakra, OLII ESSENZIALI e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *