Massaggio dell’anima za.ma

shutterstock_1526731-221x300

 

Buongiorno anime in cammino <3
Oggi vorrei condividere con voi alcuni informazione a proposito del massaggio dell’anima,  ZA-MA.
Il Massaggio dell’Anima Za.Ma. è uno strumento che permette, in modo molto completo, di aiutare l’individuo a ripristinare il flusso delle correnti in entrata e in uscita, ascendenti e discendenti, tanto importanti per l’evoluzione dell’uomo. E’ un massaggio che viene effettuato sulla totalità del corpo con l’olio caldo.
Permette, già con l’effetto del “tocco” di ripristinare quella connessione tra l’interno e l’esterno, tra l’Io e l’ambiente. La pelle è un organo di contatto e di scambio tra l’ambiente interno e quello esterno, è un organo di rivestimento di tutta la struttura corporea e in questo modo la definisce, gli da la sua forma spaziale, da forma all’individuo, da la possibilità a ciò che è immateriale di manifestarsi nella materia, nello spazio e nel tempo. E’ l’organo che più di altri permette ad un uomo di affermare sé stesso e la sua identità nel mondo in quanto gli stimoli tattili che riceviamo da bambini sono fondamentali per un sano sviluppo fisico e psichico e per un’equilibrata apertura verso l’ambiente. Un bambino che viene toccato, accudito e massaggiato viene aiutato a definire il suo confine, a percepire i segnali utili per la sua sopravvivenza fisica. La pelle è come una “barriera intelligente” necessaria affinché venga mantenuta la propria identità nel mondo ed è per questo motivo che si può parlare di un Io- Pelle che definisce l’individuo. L’operatore che effettua il massaggio va ad agire direttamente su quest’organo così importante, così fondamentale per la sopravvivenza e per l’assolvimento di funzioni vitali come quelle di assorbimento ed escrezione o di termoregolazione. Inoltre la pelle ha origine, nell’utero materno, durante la formazione del feto, dallo stesso foglietto embrionale del sistema nervoso: l’ectoderma. Questa memoria embrionale si mantiene nel corso del tempo ed è per questo motivo che stimolando la pelle è possibile attivare immediatamente una risposta a diversi livelli, sul sistema nervoso ma anche su quello circolatorio e sugli organi del metabolismo. Inoltre la pelle consente di riconoscere e accogliere il dolore come segnale che ci comunica che qualcosa non va, che lo Spirito non è in reale connessione con la volontà dell’ego, della personalità, e che c’è qualche messaggio che va compreso. Ci consente di comprendere che una parte del nostro corpo sta soffrendo, spingendoci a provvedere per la sua cura e il ripristino della salute.
Anche la riflessologia plantare e la tecnica metamorfica vanno ad agire sull’Io-Pelle, ma con il Massaggio dell’Anima Za.Ma. possiamo effettuare un lavoro molteplice. Chi effettua il massaggio stabilisce un contatto profondo con il massaggiato e applica non soltanto un gesto terapeutico: si rivolge all’altro con un atto umano, esprime la sua volontà di contatto, di accoglienza, lascia l’impronta delle sue intenzioni e, soprattutto, lo riconosce, gli comunica che per lui esiste e lo aiuta a prendere consapevolezza di sé. La mano di chi massaggia accoglie bisogni e propone risposte mentre il corpo di chi riceve il massaggio ha la possibilità di sentirsi riconosciuto, di affermare la sua identità nel mondo, di ripristinare il libero fluire delle “correnti” in entrata e in uscita.
Il Massaggio dell’Anima Za.Ma. aiuta a comprendere quali sono i propri bisogni, a scoprire chi si è veramente, con l’accettazione della nostra parte più vera, al di là di ciò che sono i condizionamenti imposti e le modalità di vita che sono state adottate fin d’ora. Consente di conoscere e accettare meglio sé stessi attraverso una maggiore consapevolezza sensoriale, portando l’attenzione a ciò che succede dentro di sé, nel momento presente. Aiuta a “sentire” sempre più in profondità, a connettersi con la propria anima, ad aumentare la consapevolezza corporea.
Tutto il nostro “sentire” è ostacolato dai traumi subiti, dagli eventi passati che hanno lasciato un segno indelebile sul nostro corpo, sulle nostre cellule. Questi fattori creano i blocchi, le stasi energetiche, le “corazze corporee”.
Il massaggio dell’anima viene effettuato con l’olio caldo, veicolo eccezionale per “sciogliere” in modo delicato e graduale i “congelamenti” che si trovano collocati sul nostro corpo. Il tocco inizialmente è molto leggero e delicato, serve per applicare l’olio e creare un primo contatto con l’Io della persona, successivamente, a seconda delle parti, può diventare più profondo, ma sempre nel rispetto dei tempi, dei bisogni e dell’individualità del soggetto. I movimenti del massaggio vengono effettuati allo scopo di aiutare la liberazione dell’energia vitale: attraversano tutti i segmenti del corpo che possono presentare blocchi e disarmonie. La direzione del massaggio ripristina il libero fluire delle correnti di “manifestazione” (che va dalla testa, sede dei chakra più spirituali, e procede verso il basso) e di “liberazione” (che dal basso ritorna verso il chakra della corona). La tensione cronicizzata che si rileva nell’”armatura caratteriale” influenza la postura, il respiro, il metabolismo e gli stati emozionali. Condiziona anche i sistemi percettivi, interpretativi e le convinzioni dell’individuo.
Questo tipo di trattamento aiuta a riconnettere l’anima con il corpo, creando maggiore consapevolezza e consentendo all’individuo di prendere coscienza di determinate stasi collocate nel corpo e poter agire consapevolmente per ricreare l’armonia perduta.

Fonte:“L’UNIVERSO MANDALA” Il Mandala, i Chakra e la Naturopatia di P. Castracani

Questa voce è stata pubblicata in Massaggio dell’Anima Za.Ma e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *