Fiamme Gemelle: l’argento alchemico

index

 

Buongiorno anime in cammino,
ieri sera stavo leggendo “Psicologia Alchemica” di James Hillman, giunta al punto in cui parla dell’argento ho fatto alcune riflessioni inerenti alle Fiamme Gemelle che vorrei proporvi in questo post.
Una delle qualità dell’argento è quella di rispecchiare le immagini.
Lo specchio , dice Alberto Magno:
è causato da umidità solidificata e suscettibile di essere lucidata, e riceve le immagini perchè è umido e le trattiene perchè è solido e limitato (…): infatti non le tratterrebbe in questo modo, se l’umidità non fosse incorporata e limitata da un confine.
Se l’argento rispecchia perchè è sia ricettivo (umido) sia solido, allora una solida ricettività è il tipo di coscienza che serve per rispecchiare. Il rispecchiamento però è possibile solo se si è limitati in dei confini ( infatti lo specchio, inteso come oggetto, ha dei bordi, dei confini ben delimitati). Io non posso rispecchiare tutto ma solo ciò che sono in gradi di ricevere a cui sono stabilmente presente nei limiti dei miei confini. Il rispecchiamento non è vuota ricettività, richiede focalizzazione.
Ma cosa significa questo per le Fiamme Gemelle? uno è lo specchio dell’altro, il suo argento, il suo specchio. Come sostiene Hillamn, però , è possibile rispecchiare solo ciò che si è in grado di ricevere entro confini prestabiliti, e tale rispecchiamento richiede focalizzazione. Spesso molte Fiamme mi dicono ” ma io non sono così” in tal caso, secondo me , manca la focalizzazione su se stessi e su ciò il Gemello ci mostra. La Fiamma riesce a rispecchiare solo ciò che è in grado di percepire di voi in quel momento, nel momento in cui superate la ferita o il trauma che vi ha mostrato, il suo atteggiamento cambia…ma per cogliere questo ogni Fiamma deve focalizzarsi dentro di sè per comprendere quale lato della propria anima  le sta mostrando il Gemello.
Come detto pocanzi, una qualità dello specchio è quella di riflettere le immagini, ovvero l’immagine di se stessi. Ma, per fare ciò, la mente ha bisogno di concentrarsi su qualcosa di specifico. Nel caso delle Fiamme Gemelle, la mente si deve focalizzare sull’emozione provata  e che viene causata dall’atteggiamento del gemello.
Chiedetevi sempre? quale aspetto mi sta mostrando? cosa mi sta dicendo? perchè tale comportamento innesca in me una reazione tanto dolorosa? focalizzatevi sulle vostre emozioni, analizzatele non solo con il cuore ma anche con la mente. Unite mente e cuore in questo passaggio.
ma ricordate una cosa importante: lo specchio ha dei confini e può mostrare solo ciò che è presente in quel momento, l’immagine di voi stesse che mostrate in quell’istante di vita.
Spero con questo breve post, che so non essere esaustivo, di avervi dato buoni spunti di riflessione.
Un abbraccio Elisa
( Testo di Elisa Silvia Coda, risproducibile mettendo la fonte)

Questa voce è stata pubblicata in FIAMME GEMELLE, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *