Fiamme Gemelle: essere o non essere?

 

 

Buongiorno Fiamme Gemelle,
oggi vorrei iniziare questo post con una frase di Dario Canil:

” L’Essere e’ e non puo’ che essere. Ed e’ Uno, perche se fosse due, tra l’uno e l’altro ci sarebbe il non-essere, che pero’ non ce'”

L’Essere e’ da sempre, e’ ovunque poiche’ non vi e’ tempo ne’ luogo in cui non sia. E’ fuori sia dallo spazio che dal tempo, e’ indifferenzato. E’ ovunque poiche’ l’Essere e’ Dio, il Principio Supremo ( non il Dio della religione).
L’essere e’ pura Autocoscienza che crea uno specchio in cui specchiarsi, per conoscersi, per osservarsi proietta se stesso generando conoscenza tramite l’esperienza ( tutte le esperienze). Tu, Fiamma Gemella per conoscerti, per conoscere il tuo Essere, hai scelto e crei ogni giorno il rapporto con la tua Fiamma Gemella ( oltre a creare le esperienze che ti servono per crescere, sia con la tua Fiamma che in generale). Il “problema” e’ che ti hanno inculcato che si cresce solo tramite la sofferenza e quindi crei esperienze che creano dolore. Se ti prendessi la piena responsabilita’ di cio’ che stai creando invece di dare la colpa alla tua Fiamma? Proietti il Divino che e’ in te fuori, dai la responsabilita’ al mondo esterno di ogni tua esperienza, ma, in questo modo rinunci al tuo potere creativo, cristallizzandoti nel ruolo di vittima.
Ma non sei sempre stato così, vi era un tempo, non molto lontano, in cui eri pienamente consapevole del tuo Essere, delle meravigliose magie che potevi creare nella tua vita. Vi e’ stato un tempo, quando eri bambino che parlavi con il tuo amico “immaginario”, che creavi la realta’ attraverso il sogno, la fantasia, in cui dell’erba raccolta in un prato era una buonissima insalata! Poi pero’ sei cresciuto e la societa’ ti ha imposto il suo modello, ti ha inculcato la sua idea di realta’, facendoti credere che quell’erba non e’ un’insalata davvero.
Eppure a quel tempo la presenza nell’Essere era radicata e semplice, potevi essere ovunque, lo spazio e il tempo non li percepivi poiche’ sapevi che sono un’illusione.
Ora che sei grande, cosa scegli? Essere o non essere? Con questo post voglio invitarti a sospendere il tuo giudizio, a tornare nel tuo cuore per riconoscerti, per Essere, ti invito a percepire la tua Anima.
Una volta feci un viaggio sciamanico per comprendere cosa avevo scelto di manifestare in questa vita, ho potuto così osservare il momento in cui sono scesa nuovamente sulla terra, ho visto i miei occhi appena venuta al mondo. Avevo l’Universo nello sguardo, una vastita’ totale di pura Luce, e poi ho visto il momento in cui il mio Essere si e’ sporcato. Purtroppo questo e’ accaduto anche  a te. Non ti preoccupare perche’ puoi vederlo anche tu, nonostante ora sia avvolto da un cumulo di sporcizia puoi ripulirlo.
( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile a scopo divulgativo e non commerciale con citazione della fonte)

Se desideri vederti e conoscerti, se desideri davvero tornare ad Essere, scrivimi e inizieremo insieme questo bellissimo percorso:

elisasilviacoda@libero.it

Questa voce è stata pubblicata in FIAMME GEMELLE e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Una risposta a Fiamme Gemelle: essere o non essere?

  1. Federica scrive:

    Magnifico essere divino..
    IO SONO…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *