Artemisia: uso medicinale, domestico e magico sciamanico

 

 

L’artemisia è una pianta perenne della famiglia delle Asteracee diffusa nella zona mediterranea, il cui nome ha un’etimologia ancora incerta. Potrebbe derivare da Artemisia, regina di Caria, oppure dalla dea della caccia, Artemide, oppure dal termine greco “sano” ad indicare le proprietà benefiche delle piante. Il nome specifico, “absinthium” potrebbe indicare il suo gusto amaro.

USI MEDICINALI:

Il te’ in foglie e’ diuretico, indice sudOrazione. Regola il ciclo mestruale, aiuta l’espulsione della placenta, e dona sollievo ai sintomi della menopausa. Stimola l’appetito e la produzione di ile, e’ un tonico anche per la digestione, Tonifica i nervi e agisce come un blando sedativo locale. Viene usata per: bronchiti, raffreddori, coliche, malattie renali, febbri. Puo’ essere usata nella vasca da bagno per chi soffre di ” gambe stanche” e reumatismi. Il succo allevia il prurito causato dal veleno della quercia. E’ un valido disinfettante e antisettico.

USI DOMESTICI:

Usata in polvere e’ un valido repellente per le falene.
Nel Medioevovo , l’Artemisia, era collegata a San Giovanni Battista, che si diceva aver usato una cintura di tale erba durante il tempo passato nel deserto. L’Erba di san Giovanni, nome con cui la pianta divenne nota, aveva il potere di scacciare i demoni.  Mentre in Cina veniva usata per scacciare gli spiriti maligni,  I grappoli di Artemisia venivano bruciati per esorcizzare gli spiriti della malattia, che si pensava odiassero l’odore della  pianta, Usata nell’antichita’ anche dai Romani, i quali ponevano dei rametti nei vestiti per prevenire il dolore ai piedi durante i lunghi viaggi. Impediva agli elfi e alle altre figure maligne di entrare nelle case. Si diceva curasse la follia e che fosse un aiuto nella proiezione astrale.

USO MAGICO SCIAMANICO:
Un cuscino fatto con Artemisia produrra’ sogni profetici. L’artemisia e’ bruciata nei rituali di divinazione , e un infuso di tale pianta, e’ bevuto prima di ogni divinazione. L’infuso viene usato anche per pulire le sfere di cristallo e gli specchi magici, e le foglie di Artemisia sono collocate intorno alla base della sfera, o sotto di essa, per aiutare le guarigioni psichiche.
Bruciare questa pianta produce un effetto di purificazione, molto importante , sia per il corpo che per il proprio spazio sacro. Spesso, percio’ viene prodotta sotto forma di incenso.

( Fonte: P. E. ferri, Sciamanesimo moderno. La tradizione ai giorni nostri)
( Testo di Elisa Silvia Coda, riproducibile con citazione della fonte a scopo divulgativo e non comemrciale)

Puoi acquistare lArtemisia cliccando qui: http://amzn.to/2Di3ZzL

 

Questa voce è stata pubblicata in erbe, sciamanesimo e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *