Anime Monadi: la teoria di Leibniz

uomo-nuovo

 

 

Buongiorno anime belle,
oggi vorrei parlarvi delle Anime Monadi, non se ne parla spesso e per tale motivo vi è  poca conoscenza in proposito. Per parlarvene userò la teoria di Leibniz poichè la trovo molto vicina al mio pensiero in proposito.
La monadologia è il centro del sistema di Leibniz, con tale teoria egli credette di aver trovato le ultime basi  delle cognizione reale. F.Glisson, fu colui che lo condusse alla sua dottrina  delle Monadi nella quale vedeva un mezzo di conciliazione tra la filosofia platonica e quella aristotelica.
L’esperienza ci fa conoscere che esistono sostanze composte, essendoci esse vi devono essere anche quelle semplici (Monadi), poichè il semplice è il principio del composto.
Le Monadi in quanto tali non possono essere modificate tramite azioni provenienti dall’esterno, contengono in se stesse il principio della modificazione. Essendo sostanze reali, devono possedere certe proprietà interne, per le quali l’una si distingue dalle altre. Siccome non esistono altre proprietà salvo che le percezioni, ne segue che le Monadi sono forze spirituali tendenti incessantemente a cambiare di stato (percezioni), in altri termini, automati spirituali.
Dio è la sorgente prima di ogni creazione, di ogni realtà e di ogni sostanza Esiste, quindi, una Monade primitiva, infinita, e monadi secondarie che si distinguono le une dalle altre per la qualità dei loro fenomeni: Monadi senza percezione (corpi inermi), Monadi con percezione (anime), Monadi con coscienza oscura delle loro percezioni (animali) e Monadi con coscienza chiara (spiriti).
Siccome tutto è legato nel modo, e che tutti i corpi agiscono e reagiscono in modo maggiore o minore gli uni sugli altri, in proporzione delle loro distanze reciproche , ne segue che ogni Monade è uno specchio vivente, dotato di una facoltà interna di rappresentare tutto l’Universo secondo il suo punto di vista. Esiste una connessione ideale, ossia una disposizione delle modificazioni interne con quelle Monadi alle quale vengono associate.
Tale connessione esiste grazie alla sapienza di Dio, il quale, fin dall’origine delle cose ha voluto che esistesse tra esse una tale corrispondenza (harmonia prestabilita).

( Fonte: G.Tennelman, Manuale di Storia della Filosofia, Ed. Fontana, Milano, 1832)

Entra anche tu a far parte del gruppo “cammino spirituale” su Facebook: https://www.facebook.com/groups/camminospirituale/

Questa voce è stata pubblicata in ANIME MONADI e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *